UNCI Sez.Prov.Milano

CORBETTA  A nome di tutta l’Amministrazione Comunale ho deciso di conferire un encomio di merito al nostro concittadino Christian Festa, Vigile del Fuoco da oltre 15 anni.Un ringraziamento doveroso per lo straordinario atto di coraggio che l’ha visto protagonista quando, mentre si stava recando al lavoro a Novara, nel vedere un incendio a Magenta, non ha esitato un attimo nel prestare il suo soccorso fuori servizio.Una scelta che si è rivelata provvidenziale nel tutelare l’incolumità del prossimo.Grazie di cuore Christian, è un onore aver conferito questo encomio di merito e riconoscenza ad un vero esempio di spirito di dedizione e valore per tutta la nostra Comunità!

Settimana scorsa, nel municipio di Corbetta, il sindaco Marco Ballarini ha consegnato un encomio a Christian Festa, che i nostri lettori ricorderanno per l’azione fulminea e davvero eroica compiuta dal vigile del fuoco e raccontata (era il novembre de 2021) dal nostro Graziano Masperi. Nel ricordare quanto accadde allora, anche la redazione di Ticino Notizie si unisce nell’encomio. Bravo Christian!

IL GESTO CORAGGIOSO DI CHRISTIAN FESTA Era lo scorso novembre e Festa si  stava recando al lavoro a Novara quando, nel vedere un incendio, non ha esitato un attimo. Ha parcheggiato l’auto ed è entrato a vedere cosa stava succedendo. Volontario nel Corpo dei Vigili del Fuoco, si accorse dell’incendio che era scoppiato verso le 8.30 di questa mattina all’officina Pedron di via Brodolini a Magenta. Una lunga colonna di fumo nero visibile a parecchi chilometri di distanza che non ha certo intimorito Christian, da 3 anni F.T.A.V, funzionario tecnico antincendio volontario assegnato al Comando Provinciale di Novara e prima ancora volontario nei distaccamenti di Corbetta e Magenta. “Sono entrato nell’officina facendo uscire tutti i presenti – raccontò all’epoca – quindi ho subito chiamato il 112 e poi mi sono attivato per cercare di domare le fiamme con quello che c’era a disposizione. C’erano due auto e le attrezzature dell’officina meccanica che bruciavano e avevo dato tutte le indicazioni del caso alla sala operativa per poter intervenire”. Christian si è adoperato per cercare di indebolire la potenza del fuoco con i mezzi che aveva a disposizione: “C’era una lancia da 45 e l’ho usata per domare le fiamme. Naturalmente era impossibile spegnerlo completamente con quella, ma in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco, che hanno utilizzato la schiuma, era l’unica cosa che si poteva fare”. L’intervento del corbettese è stato provvidenziale. Successivamente l’invio dei automezzi inviati da parte del Comando provinciale hanno terminato l’intervento.