Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

25 APRILE 2018 – 73° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE I CAVALIERI UNCI MILANO SONO PRESENTI

25 Aprile 2018

LA SEZIONE  PROVINCIALE U.N.C.I. MILANO  PRESENZIA ALLA FESTA DEL 73° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE –

Il 25 aprile 2018 una delegazione della SEZIONE PROVINCIALE U.N.C.I. MILANO formata dal Presidente della Sezione  Cav. Lucio Tabini e dall’Alfiere di Sezione Cav. Giancarlo Delsignore , ha partecipato all’invito dell’Amministrazione Comunale di Parabiago ( Sindaco Arch. Raffaele Cucchi )  per i festeggiamenti del 73° Anniversario della Liberazione.  Alle ore 10 il Presidente accompagnato dall’Alfiere di Sezione si sono trovati in Piazza della Vittoria sede Municipale di Parabiago per l’alzabandiera dove il Corpo Musicale Parrocchiale Santo Stefano ha suonato l’inno di Mameli alla presenza di una notevole schiera di cittadini parabiaghesi,di varie Associazioni aderenti alla Consulta comunale, dei bambini delle Scuole Elementari di Parabiago e,  di autorità civili e militari ( presente il Comandante della Stazione Carabinieri di Parabiago Maresciallo Dr. Francesco Munafo’ ) .  Dopo l’alzabandiera il corteo si è diretto verso il Cimitero e,  sul piazzale  nella Cappella Caduti per la Patria  si è svolta la funzione religiosa presieduta dal Parroco Don Felice Noe’ che ha ricordato nell’omelia il sacrificio dei cittadini per la resistenza e la libertà .  Dopo la S.Messa , I Cavalieri d’Italia si sono accomunati nel discorso del Sindaco che ha voluto ricordare il significato di questa ricorrenza : “  I frutti della libertà di cui ora godiamo, furono coltivati sul nostro suolo con lunghi e mortali dolori. Non vi è un paese straniero che non fosse pieno dei nostri esuli, che non sedesse Italiani accorrenti a combattere per i diritti dei popoli. In Italia non vi è carcere santificato del patimento degli uomini più generosi; non vi è palmo di terreno non bagnato dal sangue dei martiri della libertà. I nostri in ogni tempo protestarono morendo, contro la tirannide che opprimeva la Patria e spirarono fermamente convinti che il loro sangue sarebbe stato fecondo di libera vita alle  future generazioni.”  Questa data è importante per la storia d’Italia perché simboleggia la vittoria della resistenza militare e politica attuata dalle forze partigiane durante la seconda guerra mondiale contro il governo fascista e l’occupazione nazista. Erano uomini, donne, giovani, anziani, militari e anche preti che si unirono con ogni mezzo proprio nella lotta della conquista della libertà. E fu proprio il 25 Aprile 1945 che i Partigiani, con l’aiuto delle forze alleate, attaccarono tutti i presidi fascisti imponendo la resa. ’Arrendersi o perire’ fu la parola d’ordine dei Partigiani imposta ai nemici. Riuscirono così ad entrare vittoriosi nelle principali città italiane dando vita al processo di liberazione dell’Italia dall’oppressione fascista. In questo modo la “Liberazione” pose fine a venti anni di dittature fascista e cinque anni di guerra. La fine effettiva della guerra, con la resa delle forza nazifasciste si ebbe solo il 3 Maggio. Al termine degli interventi il Corpo Musicale Santo Stefano ha intonato bellissime musiche patriottiche che hanno destato per i presenti molta commozione. Alle 12,15 con un aperitivo offerto dalla locale Associazione Anpi si è conclusa  la mattinata celebrativa con grandi applausi dei partecipanti.

 

Dettagli

Data:
25 Aprile 2018